Cerca
Prodotti aggiunti nel carrello
Totale

L'Alta Sartoria di Dolce & Gabbana: parte 1

Photo credits: Vogue

 

In tempi estremamente difficili per il settore Moda e per il mondo intero, Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno regalato un raggio di luce e uno spunto di riflessione grazie al progetto “Il Rinascimento e la Rinascita”, ideato per Pitti Immagine a Firenze.

In tre giorni, i due stilisti raccontano quanto sia importante l’heritage storico italiano della manifattura e della produzione manuale di lusso. 38 artigiani hanno contribuito alla realizzazione degli eventi firmati Dolce & Gabbana: Alta Moda, Alta Sartoria, Artigianalità e Fatto a Mano.

L’attitudine all’estetica e la capacità di dare vita al bello sono sempre state delle caratteristiche proprie della cultura Italiana. Per questi eventi, giovani ed esperti artisti sono stati coinvolti nella realizzazione dei capi e accessori per le sfilate uomo e donna, omaggio ad un’epoca storica collegata ad una vera e propria rivisitazione del concetto di eleganza ed austerità.

Per la moda maschile, nominata Alta Sartoria, il palazzo della Signoria ha accolto l’importante passerella, circondata dalle opere di Giorgio Vasari. Linee fluide ed eleganti sono combinate a pattern sfarzosi e regali, come quelle di affreschi e araldi tipici del territorio fiorentino. Tessuti e materiali pregiati, come il velluto, il pellame e i piumaggi, si fondono a giochi di volumi e a calzature raffinate e impreziosite, tipicamente nello stile Dolce & Gabbana. I capi sono realizzati per essere indossati da uomini forti e determinati, ma con un’anima calda e Mediterranea. Anche colori vividi, dettagli in oro e pietre dure danno risalto alla sfarzosità delle creazioni, le quali variano da vestaglie lunghe ad ampie t-shirt e giacche sartoriali. Infine, completano i look accessori e gioielli rappresentativi di quell’epoca, rivisitati grazie alla maestria delle più famose botteghe locali.

Photo credits: Vogue

Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono riusciti a raccontare il primo capitolo di una storia di cambiamento, sia nell’animo umano, che nella cultura di una nazione e nello sviluppo di una popolazione, forse con la speranza di poter far riscoprire e tramandare questo stesso mutamento anche alle generazioni future.

 

Photo credits: Style.Corriere.it

Back